Recensione: Soulmates di Aprilynne Pike

mercoledì 9 aprile 2014 12 commenti:

Buon mercoledì pomeriggio carissimi readers! Finalmente ho un po' di tempo per scrivere questa recensione di un libro che consiglio perché tutto sommato mi è piaciuto. Soulmates, uscito il 18 Marzo, era uno dei libri che aspettavo con impazienza e dopo alcuni giorni dalla data di uscita sono riuscita a farlo entrare nella mia libreria :) E' un libro decisamente originale, la storia scorre senza intoppi ed è stata una lettura molto piacevole!
Soulmates
Titolo: Soulmates
Autore: Aprilynne Pike
Editore: Sperling & Kupfer
Prezzo: € 15.22 (v. cartacea) € 9.99 (v. ebook)
Anno di uscita: 2014

La Trama

Tavia ha diciotto anni e non ricorda nulla del proprio passato. Ha perso la memoria in un terribile incidente aereo di cui è l'unica sopravvissuta. Ora vive con gli zii in una nuova città dove non conosce nessuno, eccetto Benson. Il suo unico amico. Solo quando è con lui ritrova un po' di serenità. Un giorno, però, succede qualcosa di inaspettato: Tavia comincia ad avere strane visioni. Visioni di un ragazzo affascinante quanto misterioso che non conosce, ma che sembra sapere tutto di lei. Tavia sente di esserne inspiegabilmente legata da un sentimento profondo, un sentimento che affonda le radici nella notte dei tempi.

Chi è l'Autrice? Scopriamo Aprilynne Pike

Aprilynne Pike è appassionata di storie di fate sin da quando era bambina. Laureatasi in scrittura creativa presso il Lewis-Clark State College di Lewiston, nell'Idaho, vive in Arizona con il marito e i quattro figli. Di grande successo negli Stati Uniti, con Wings, che si è trasformato in un fenomeno editoriale anche in Italia, dove è diventato un bestseller e ha contagiato immediatamente il web, facendo nascere numerosissime community di fan che seguono trepidanti le avventure dei protagonisti. Wings diventerà anche un film con Miley Cyrus, la celebre interprete di Hannah Montana, nel ruolo di Laurel.

La Mia Recensione

Dopo la saga di Wings, Aprilynne Pike torna con una nuova serie: Earthbound, per ora giunta al secondo volume, da noi inedito, con Earthquake. E' difficile fare la recensione di un libro come Soulmates evitando spoiler di qualsiasi genere. La lettura è incalzante e i capitoli di introduzione davvero brevi. Dopo i primi capitoli, infatti, ci troviamo già davanti alla storia vera e propria. Il libro in sé è pieno di colpi di scena e di un'enorme mole di informazioni sempre nuove che l'autrice inoltra abilmente a poco a poco nella storia.
Cover IngleseA parlarci è Tavia, una ragazza di diciotto anni, unica superstite di un disastro aereo in cui sono morti tutti i passeggeri e la sua stessa famiglia. Per cercare di superare il trauma subito, gli zii di Tavia la fanno trasferire a Portsmouth, nel New Hampshire. Rimanere nella sua vecchia città sarebbe stato troppo traumatico. Come unica superstite di un disastro che ha stroncato molte vite, Tavia viene presa di mira dai reporter della zona. Restare in Michigan non le avrebbe permesso di affrontare al meglio una convalescenza, ma cambiare vita non le dispiace affatto.
« A parte i dottori, il mio fisioterapista, la mia psicologa Elizabeth, e naturalmente Reese e Jay, nessuno sa cos'è successo davvero: una precauzione per evitare che qualcuno divulghi la mia residenza alla stampa, che non vedrebbe l'ora di sguazzare in uno scoop anche a mesi dall'incidente. »
A Portsmouth, Tavia riesce finalmente a trovare un po' di serenità. Fa amicizia con Benson, un ragazzo che lavora nella biblioteca della zona per cui si è presa una bella cotta. Lui sarà l'unico a cui Tavia confiderà la sua vera storia e il rapporto fra i due si farà a poco a poco sempre più intenso. Il personaggio di Benson è quello che mi è piaciuto di più in assoluto. E' un ragazzo intelligente, fedele e molto protettivo. Sarà lui che sorreggerà Tavia per tutto il corso della storia e che le permetterà di diventare una donna forte e sicura di sé. Anche Tavia mi è piaciuta e il suo essere inizialmente fragile è ovviamente giustificato dal passato terribile che ha dovuto sopportare. Quando più avanti si renderà conto che superare la morte dei suoi genitori e il rimorso per essere stata la sola sopravvissuta diventerà un elemento fondamentale per sopravvivere, ricercare la verità e anche se stessa, la ritroveremo come rinata, più forte e combattiva. La vita di Tavia comincia a prendere una piega inaspettata quando, per la prima volta, vede uno strano ragazzo vestito in abiti ottocenteschi.
«Gli intravedo appena il viso, ma dimostra più o meno diciotto anni, come me. [...] ha una giacca blu marina e un alto cappello sopra i capelli biondi, che porta tirati indietro in una coda alla base della nuca. [...] Come se sentisse i miei occhi su di sé, il giovane si blocca e si volta. E io mi ritrovo a guardarlo a bocca aperta mentre punta lo sguardo dritto verso di me.»
Da quel momento in poi continua a rivedere e incontrare il ragazzo in varie occasioni; scopre che si chiama Quinn e si sente inspiegabilmente legata a lui, come se lo conoscesse da tempo. Tavia non riesce a dare una spiegazione a questi sentimenti apparentemente insensati e come se non bastasse cominciano a succederle strane cose. L'unico con il quale può confidarsi è Benson, che le rimane sempre accanto. Comincia a vedere strani triangoli sui muri delle case, ma è quando si accorge di riuscire a far comparire oggetti dal nulla che deve lottare con se stessa per mantenere un barlume di lucidità. L'unico legame che ha con questi strani eventi è proprio lo strano ragazzo a cui sembra così inspiegabilmente legata e il cui pensiero è letteralmente ossessionante, così tanto da mettere quasi in dubbio i sentimenti provati fino ad allora per Benson, dovrà lottare con se stessa per riuscire a controllare le sue sensazioni.
Cover IngleseDi lì a poco la sua intera esistenza cambierà; sarà costretta a fuggire dai suoi stessi zii e da un uomo misterioso che continua a seguirla ovunque. Con l'aiuto di Benson riuscirà a scoprire la verità, ma non tutto è ciò che sembra...e Tavia si ritroverà davanti ad una scoperta sconvolgente.
In Soulmates tutto accade per una ragione, non ci sono tempi morti o scene "fine a se stesse". Le vicende del libro sono incastonate perfettamente l'una con l'altra, ma forse è stata proprio questa continua scoperta di cose nuove e l'andatura troppo frettolosa a non farmi innamorare del tutto di questo titolo. L'idea di base mi è piaciuta molto, insomma non si può certo dire che Soulmates non sia un libro originale. Gli Earthbound, le varie fratellanze, la curatoria e la reduciata, i colpi di scena che non sono mai mancati, una storia d'amore presente, ma non soffocante, fanno di questo libro una lettura piacevole, scorrevole e sicuramente consigliata...ma, c'è un ma. Il libro però non mi ha trasmesso emozioni forti, non che Soulmates sia stata una cattiva lettura, però sono arrivata alla fine con un po' di amarezza. Mi aspettavo qualcosa di più, che mi trasmettesse qualcosa di più forte. Durante tutta la lettura ho aspettato un'emozione e un trasporto che purtroppo non è del tutto arrivato, anche se nell'ultima parte del libro devo ammettere che la curiosità e la necessità di leggere si sono fatte sentire; mi ha certamente lasciato con la voglia di continuare la serie, come per cercare nel secondo libro quel "qualcosa in più" che credo arriverà sicuramente, ma che in questo non ho del tutto trovato forse perché mi è sembrato troppo veloce e quando mi sono abituata ai personaggi e alle varie vicende era ormai finito. Vorrei dirvi molto di più, ma come ho già accennato all'inizio, il libro della Pike è difficile da recensire evitando spoiler, direi quasi impossibile dato che i capitoli che introducono la storia principale sono pochi e brevi. Il finale è arrivato per me troppo presto; mi ha lasciata insoddisfatta come se mi trovassi davanti ad un libro inconcluso. Non mi aspettavo un finale netto... Soulmates è pur sempre il primo volume di una saga, ma speravo di leggere almeno un "mezzo finale", qualcosa di più appagante. In conclusione, Soulmates mi è piaciuto molto anche se non mi ha catturato il cuore. Le vicende sono raccontate bene ed ogni pezzo combacia perfettamente, ma è tutto troppo sbrigativo e il finale, in sospeso sul più bello, mi ha lasciato un senso di insoddisfazione.

✩ ✩ ✩ ✩ ✩

Non male, ma manca qualcosa.
Scorrevole e veloce, pieno di colpi di scena.
Il finale troppo aperto lascia un po' insoddisfatti.


Vuoi acquistarlo? Fallo ora su:
inMondadori: v. Cartacea - v. Ebook
Amazon: v. Cartacea - v. Ebook
IBS: v. Cartacea - v. Ebook


Segui i link per la lista completa degli Sponsor e il Disclaimer del blog, grazie per la lettura e il sostegno!

12 commenti:

  1. Mi hai incuriosita tantissimo. Lo aggiungo alla wish list e vedo se riesco a procurarmelo a breve.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta di averti incuriosito ^-^ Alla fine Soulmates è stata una bella lettura, sono felice di averlo preso :)

      Elimina
  2. Ciao Leb, bella recensione!
    Io di questa autrice ho letto Wings..nonostante il libro sia molto carino non l'ho apprezzato del tutto perché mi è sembrato rivolto ad un pubblico più giovane.
    Questo nuovo libro non mi convince molto, anche perché la trama mi ricorda molto Wings!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giusy! Io non ho letto Wings ma ho sentito dire da molti ciò che hai detto tu, cioè che la trama di Soulmates sembra molto simile a quella di Wings.
      Soulmates alla fine mi è piaciuto anche se non lo so, mi aspettavo qualcosa di più! Però sicuramente non è un brutto libro e per ora non lo trovo eccessivamente adolescenziale (mi ha sorpreso vedere che il libro non caschi solo sul Romance, di solito prendono quasi tutti questa piega ormai XD invece la storia amorosa è stata "miscelata" bene con il resto!) prenderò sicuramente il seguito perché sono curiosa di vedere come andranno le cose, soprattutto per questo maledetto finale che fa rosicare da matti! XD

      Elimina
  3. Aspetto a leggere questo libro perché ho ancora Wings e Spells di questa autrice da leggere.. Prima vedrò se mi piace il suo stile e poi per questo ci penserò anche se in genere 3 stelle e mezza non mi bastano per comprare un libro.
    Bella recensione Leb! luv

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Leda! luv Ho messo tre stelline e mezzo principalmente perché il finale mi ha deluso un po', proprio quando arrivi a volerne sapere di più ti blocca! E mi ha dato un po' fastidio -.-
      Però il libro mi è piaciuto e prenderò anche il seguito :) Fammi sapere come ti sembra Wings se lo leggerai, volevo prendere anche quello! :D

      Elimina
  4. La trama non mi coinvolge tanto perché sono una persona a cui non piacciono questo tipo di storie, ma comunque mi sembra davvero interessante.
    Ps. Bellissima recensione!

    RispondiElimina
  5. Recensione davvero bella *_* e la trama e- avvolgente :3 devo leggerlo mi sa XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti piace il genere corri a leggerlo! ^-^

      Elimina
  6. A me incuriosisce, ma la serie "Wings" non mi era piaciuta e quindi sono indecisa :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho letto wings quindi non so dirti se questo può piacerti :( posso dirti che i personaggi non sono poi così adolescenziali (come penso di aver capito lo fossero in wings), insomma la storia parla pur sempre di una ragazza che ha subito un'enorme trauma! La magia c'è ma ci sono degli elementi interessanti, si parla di uomini e di "dei" e ci sono moltissimi colpi di scena! La parte romance c'è ed è importante ma non soffocante (a me di solito al 60% mi da fastidio se non fatta bene quindi se qui non mi ha dato fastidio è quasi una garanzia xD) basta vedere che Benson non è il solito omaccione superfigo ma un ragazzo semplice, un universitario con gli occhiali molto intelligente, è un bel personaggio! Insomma io non lo snobberei a priori però non so proprio come fosse Wingse non posso dire di più su Soulmates altrimenti svelerei troppo XD Fammi sapere se alla fine lo prendi :D

      Elimina