Fancy in Fact #4 Le sacre Cenote Maya e il Pozzo Iniziatico.

mercoledì 5 marzo 2014 9 commenti:

Buongiorno miei carissimi lettori! oggi sono qui a presentarvi una nuova puntata di Fancy in Fact, non vedevate l'ora che uscisse vero? Dite la verità! Oggi vi farò vedere delle bellissime quanto inquietanti grotte Maya, le Cenote, che si trovano sotto la giungla dello Yucatan, stato del Messico. Proseguirò mostrandovi un pozzo molto molto singolare: il Pozzo Iniziatico, che si trova nella tenuta Quinta da Regaleira a Sindra, Portogallo. Siete pronti ad affrontare questo nuovo viaggio e a superare ogni confine dell'immaginazione? Si? Allora partiamo!

Fancy in Fact
Rubrica nata su Reading with Love che vi mostrerà quanto la fantasia e la realtà siano a volte così vicine fra loro da incontrarsi, ogni settimana Fancy in Fact vi propone dei luoghi così bizzarri e particolari che sembreranno usciti da un libro. Un'interessante appuntamento all'insegna di natura, cultura, miti e leggende.

Le sacre Cenote Maya e lo Xibalbá.

Ed eccolo lì, il luogo di ogni fine, dove si scorgono labirinti colmi di templi in rovina, attraversati da strade in cemento e piramidi, costruite all'interno di una vasta rete di grotte sotterranee e sottomarine. Qui, circondate dal buio infernale, le anime dei defunti vagano seguendo il mastino mistico, capace di scorgere perfettamente ogni cosa nonostante il buio. Esso li guiderà attraverso i percorsi più bui e acquosi, disseminati di trappole.

Impronte Maya

I defunti senza pace, tormentati e torturati durante il tragitto, raggiungono cautamente la fine -o inizio- del loro viaggio, guidati dal mastino. Una colonna gigante si erge davanti a loro e appena rasente un enorme piscina d'acqua profonda: l'entrata dello Xibalbá*.

Xibalba è una vera e propria città, piena di difficoltà, prove e trappole per chiunque entri. Perfino la Strada per Xibalba è piena di ostacoli e oltre questi si trova un crocevia al quale i viaggiatori devono scegliere tra quattro strade che parlano nel tentativo di confondere e ingannare. Dopo aver passato questi ostacoli si arriva al luogo del concilio di Xibalba, dove i visitatori incontrano i Signori in seduta. Manichini realistici seduti vicino ai Signori per confondere e umiliare le persone che gli fanno visita. I Signori di Xibalba si divertono umiliando le persone in questo modo, prima di inviarle ad una delle tante prove mortali. La città è la sede di almeno sei pericolose case, piene di prove per i visitatori. La prima è la Casa Oscura, completamente buia all’interno. La seconda è la Casa Fredda, la quale è fredda da gelare le ossa e con tempeste agghiaccianti. La terza è la Casa del Giaguaro, piena di giaguari affamati. La quarta casa è quella dei Pipistrelli; La quinta è la casa dei Rasoi, piena di lame affilate e spade che si muovono di propria volontà. La sesta infine è la Casa Calda, colma di fiamme e calore.

Giungla nello Yucatan
Non è l'inizio di un libro horror, ma potrebbe benissimo esserlo. La leggenda Maya che descrive l'inferno, buio e acquoso, pericoloso luogo di tormenti, si può vedere oggi materializzarsi in realtà.
Sotto la giungla dello Yucatan, stato del Messico, si trova una rete di grotte sotterranee -se ne contano almeno 14- che corrispondono esattamente alla descrizione Maya, scoperte nel 2008 da un gruppo di archeologi. Queste costruzioni simili a grotte artificiali, erano considerate le entrate per il mondo sotterraneo di Xibalba, quello che noi chiamiamo inferno.
Caverna Maya, Yucatan
I Maya credevano che l'inferno fosse un posto molto particolare, un luogo di passaggio per l'anima. In queste grotte ricche di templi antichi e fatiscenti e percorsi bui e acquosi, i ricercatori hanno trovato resti umani, ceramiche rituali, statue di sacerdoti e una serie di vie che portano ad una gigantesca colonna sul bordo di una profonda piscina. Alcuni ricercatori pensano che questi luoghi siano stati probabilmente realizzati come parte di un rituale molto elaborato. Ci sono pietre enormi, colonne e sculture di sacerdoti nelle grotte e non mancano resti umani e ceramiche come nell'antica leggenda Maya, descritta nel libro sacro che racconta di un viaggio tortuoso attraverso buio, pipistrelli e ragni, che le anime dovevano affrontare per raggiungere lo Xibalba, il mondo sotterraneo.
Teschio umano trovato nelle grotte Maya

Le grotte sono portali naturali ad altri regni e potrebbero aver ispirato il mito Maya; Sono legate al buio, alla paura, e alle leggende.
William Saturno, un esperto di Maya della Boston University, ritiene che il labirinto di templi è stato costruito dopo il mito « Sono sicuro che la leggenda si è creata prima e le grotte hanno ribadito i grandi miti, sopravvissuti al tempo e allo spazio, delle tribù Maya ».
Qual'è la verità? Nessuno può saperlo con certezza. Lasciamo spazio all'immaginazione e addentriamoci negli antichi miti...

Lo Xibalbá è il "Mondo Sotterraneo", l'oltretomba governato dagli spiriti della malattia e della morte.

La Quinta da Regaleira e il Pozzo Iniziatico.

A Sindra, Portogallo, è situato un palazzo molto singolare: la Quinta da Regaleira; Commissionato dal ricco António Augusto de Carvalho Monteiro, nei primi del Novecento.
Quinta da Regaleira
Questa tenuta è piena di giardini bizzarri, labirinti, gallerie e stanze segrete piene di misteri. Nel giardino si trovano piante esotiche, statue e laghetti. Leggende narrano che la tenuta abbia legami profondi con il circolo dei templari. Sono numerosi i riferimenti simbolici alla massoneria, all'esoterismo, all'alchimia e alla mitologia classica. Considerato da alcuni come l'ultimo degli alchimisti portoghese, António Augusto de Carvalho Monteiro, fece costruire la struttura più bizzarra che è di certo il Pozzo Iniziatico; Una specie di torre in pietra rovesciata, costituita da una scala a spirale che affonda nel terreno, composta da nove piani e profonda trenta metri, alla cui base, da un centro caratterizzato da una croce templare, si trova un complesso di grotte e labirinti che portano ad altre zone della tenuta. Il pozzo è stato chiamato così perché secondo indiscrezioni, qui sono stati tenuti riti di iniziazione della massoneria.

Pozzo Iniziatico

I nove livelli simboleggiano i nove cerchi dell'Inferno, Purgatorio e Paradiso, descritti da Dante.
Il pozzo assomiglia a una torre invertita e -a seconda della direzione che si sceglie- percorre un viaggio nelle profondità della terra o una salita dalle tenebre verso la luce.
Monteiro ha voluto costruire un luogo sconcertante, dove poteva raccogliere i simboli che riflettevano i suoi interessi e le sue ideologie, con l'aiuto dell'architetto italiano Luigi Manini che ha progettato la tenuta di 4 ettari, con i suoi palazzi e giardini enigmatici.

9 commenti:

  1. Tanto sono inquietanti le Sacre Cenote, tanto mi interessa la Quinta da Regaleira!
    Mi piace molto questa rubrica, è interessantissima. Grazie per farci conoscere queste particolarità ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi diverte molto scrivere questa rubrica, mi piace informarmi su miti e leggende e sono contenta che a voi piaccia leggerla! ^-^

      Elimina
    2. A me tantissimo, da appassionata di miti ;)

      Elimina
    3. Complimenti per la tua bellissima rubrica, ammetto la mia ignoranza...non conoscevo questi luoghi, davvero affascinanti!^^

      Elimina
    4. Grazie Indil :) sono contenta che ti piaccia :D

      Elimina
  2. E' un post davvero interessante!!! E le foto sono veramente bellissime!! *______* Complimenti!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :) è stato difficile scegliere le foto, erano tutte bellissime ^-^

      Elimina
  3. questa rubrica l'adoro sempre sempre di più!!!!!!!!..è un modo per conoscere nuovi luoghi e saperne di più!foto bellissime!..bacioni!:****

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice di condividere con voi le leggende più curiose di cui vengo a conoscenza ^-^

      Elimina